fbpx
Acli
Adiconsum
Adige
Adoc
aipec
Altromercato
Anima
AOI Cooperazione
Arci
Banca Etica
CGIL
Cisl
Cittadinanzattiva
Confcooperative
CSVnet
Cvx
Earth Day Italia
ERShub
Fairtrade Italia
Federcasse
Federconsumatori
Fim - Cisl
First Social Life
Flaei
Fondazione Ebbene
Fondazione Lanza
Fondazione Sodalitas
Forum Nazionale del Terzo Settore
Impronta Etica
Istituto Maria Ausiliatrice
Kyoto Club
Legacoop
LEGAMBIENTE NAZIONALE
Lidia Di Vece
Movimento consumatori
Opera Torinese del Murialdo
PEFC Italia
Tor vergata
Transparency International
UCID
UIL -Unione Italiana del Lavoro
Unitelma Sapienza
Vita

Le Diocesi
per l’Alleanza Globale per il Voto col Portafoglio

Che cos’è il Voto col Portafoglio per le Diocesi

Oggi il Voto col Portafoglio insieme al principio di cittadinanza attiva e responsabile è diventato assoluta priorità ed è urgenza riconosciuta da tutti se vogliamo salvare il pianeta dai diversi mali globali che ci assillano (emergenza climatica, pandemie, povertà e diseguaglianze che alimentano ingenti flussi migratori, epidemia di morti per disperazione). Il cambiamento parte proprio dalla volontà di adottare indicatori di sostenibilità integrale misurabili e tangibili per ognuna delle realtà diocesane che abitano il territorio

Il Voto col Portafoglio per le Diocesi può essere inteso anche come superare barriere e confini. E’ importante l’esperienza spirituale del confine: essere nel mondo, ma non del mondo. È il già e il non ancora: si piange ma si può anche gioire; si vive in un mondo ingiusto e di violenze, ma esistono anche esperienze di giustizia e di pace; si muore ma si fa esperienza di vita eterna.  L’esperienza del confine anima anche la vita sociale e politica. È questa che ci spinge a trovare forme alternative di vivere a causa della fede. L’alternativa ai potenti sono coloro che ricostruiscono il mondo senza fare rumore e testimoniano con le proprie scelte che un’alternativa è possibile.

I nostri obiettivi per l’Alleanza Globale

 

  • Sostenibilità integrale
    Misurare il livello di sostenibilità economica, sociale e ambientale di tutte le buone pratiche presenti nel territorio
  • Generatività in atto
    Fare Rete nei territori per condividere percorsi di sviluppo sostenibile
  • Discernimento
    Adottare gli indicatori di sostenibilità all’interno del mondo diocesano
  • Gratuità
    Investire nelle persone e nei giovani presenti all’interno dei mondi cattolici e no per promuovere il Voto col portafoglio nelle sue diverse forme e valori

Le 5 azioni prioritarie per il Voto col Portafoglio nelle Diocesi

 

  • Utilizzare il NeXt Index ESG per selezionare le imprese fornitrici della CEI e collegare il sistema di valutazione delle gare/affidamenti diretti a sistemi di sostenibilità integrale;
  • Utilizzare il NeXt Index per le Diocesi per un lavoro di discernimento interno sui principi della Dottrina Sociale della Chiesa e dell’Agenda 2030 dell’ONU
  • Indirizzare le spese per eventi e attività della PSL e della CEI alle buone pratiche del territorio, partendo dai gesti concreti del progetto Policoro che possono utilizzare gratuitamente il sistema NeXt Index ESG
  • Consumo e diffusione delle piattaforme digitali di consumo sostenibile
  • Creazione di una Guida al consumo responsabile che indichi le possibilità di azione sul Voto col portafoglio collegate ai principi della Dottrina Sociale della Chiesa
  • Rafforzare le attività di costruzione di Rete locale, coinvolgendo gli Enti del Terzo Settore e i Comuni di un territorio
  • Adozione della proposta di comunità energetica promossa durante le Settimane Sociali dei Cattolici Italiani di Taranto

Proposta di azione di advocacy per l’Alleanza Globale per il Voto col Portafoglio

 

  • Voto col Portafoglio delle istituzioni (regole degli appalti dai criteri minimi fino alla nuova frontiera degli appalti generativi sviluppata dal Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili),
  • Border adjustment mechanism per proteggerci dal dumping socio ambientale di chi produce da paesi terzi sfruttando lavoro, ambiente e fisco,
  • Politiche di incentivo per i prodotti responsabili, partendo dal lavoro fatto dall’Unione Europea che ha deciso di modulare l’IVA per aiutare i prodotti ambientalmente sostenibili.

Con il contributo di:

NeXt