Acli
Adiconsum
Adige
Adoc
aipec
Altromercato
Anima
AOI Cooperazione
Arci
Banca Etica
CGIL
Cisl
Cittadinanzattiva
Confcooperative
CSVnet
Cvx
Earth Day Italia
ERShub
Fairtrade Italia
Federcasse
Federconsumatori
Fim - Cisl
First Social Life
Flaei
Fondazione Ebbene
Fondazione Lanza
Fondazione Sodalitas
Forum Nazionale del Terzo Settore
Impronta Etica
Istituto Maria Ausiliatrice
Kyoto Club
Legacoop
LEGAMBIENTE NAZIONALE
Movimento consumatori
Opera Torinese del Murialdo
PEFC Italia
Tor vergata
Transparency International
UCID
UIL -Unione Italiana del Lavoro
Unitelma Sapienza
Vita

quinteparallele

Canvas Next

Il problema

Il problema sociale che Quinte Parallele affronta è la diffusione della musica classica: come fare appassionare i giovani ad un prodotto che viene universalmente considerato “vecchio” e “difficile”?
Questo settore ricopre alcuni dei campi inclusi nei domini del Bes: sicuramente il principale è quello del nono dominio, relativo al patrimonio culturale del nostro paese di cui la musica classica è uno dei più significativi; inoltre, grazie alle attività di divulgazione che Quinte Parallele promuove potremmo far ricadere il nostro progetto nel secondo dominio, riferito ad istruzione e formazione e infine a quello delle relazioni sociali, tramite le reti sociali ed aggregative che si muovono attorno alla nostra attività. Inoltre Quinte Parallele, oltre a rivolgersi al proprio pubblico offre anche servizi b-to-b per quelle realtà del mondo della musica classica intenzionate a modernizzare e sviluppare al meglio la propria comunicazione e tutto ciò che ruota attorno all’esperienza musicale.

Offerta di valore

Quinte Parallele offre al pubblico un’informazione chiara e di facile fruizione sulla musica classica, cosa che non ha paragoni di alcun tipo in Italia, sia per quel che riguarda l’offerta per il pubblico che per quel che invece rimanda al prodotto offerto alle aziende e istituzioni partner.

Contabilità dell’innovazione

I benefici sociali più evidenti delle attività di Quinte Parallele sono riscontrabili in un maggiore coinvolgimento delle istituzioni musicali con cui Quinte Parallele collabora, che hanno visto un sensibile aumento del proprio pubblico e conseguentemente del proprio incasso dal singolo concerto dopo l’inizio della collaborazione.