fbpx
Acli
Adiconsum
Adige
Adoc
aipec
Altromercato
ANTEAS NAZIONALE
AOI Cooperazione
Arci
Auser Nazionale
Banca Etica
CGIL
Cisl
Cittadinanzattiva
Confcooperative
CSVnet
Cvx
Earth Day Italia
ERShub
Fairtrade Italia
Federcasse
Federconsumatori
Fim - Cisl
First Social Life
Flaei
Fondazione Ebbene
Fondazione Lanza
Fondazione Sodalitas
Forum Nazionale del Terzo Settore
Impronta Etica
Istituto Maria Ausiliatrice
Kyoto Club
Legacoop
LEGAMBIENTE NAZIONALE
Lidia Di Vece
Movimento consumatori
PEFC Italia
Tor vergata
Transparency International
UCID
UIL -Unione Italiana del Lavoro
Unitelma Sapienza
Vita

maurizio-gubbiotti

Informazioni

Nome

Maurizio Gubbiotti

Nome completo

Maurizio Gubbiotti

Descrizione attività

Professione e Curriculum sintetico
Studi di Medicina veterinaria, professione giornalista,coordinatore dal 2003 della Segreteria nazionale di Legambiente e, già dal 2002, alla guida del Dipartimento internazionale per il quale ha partecipato ai più importanti appuntamenti internazionali come Social Forum europei e mondiali, Conferenze delle parti sui mutamenti climatici (COP), Vertici FAO, G8, G20, WTO. Si occupa sotto varie vesti di tematiche legate all’ambiente, alla cooperazione internazionale, all’occupazione, al Terzo Settore, alla corporate social responsability. Ha ricoperto per alcuni anni l’incarico di esperto della Commissione europea su ambiente e occupazione. È componente del Coordinamento nazionale del Forum Permanente del Terzo settore, della Commissione su Occupazione e Terzo settore del ministero del Lavoro, del Comitato di indirizzo della Fondazione con il Sud, del direttivo della Tavola della Pace, del Consiglio nazionale dell’Associazione ONG Italiane. Autore di diverse pubblicazioni, lezioni universitarie, interventi in seminari e convegni, su tematiche ambientali, internazionali e del Terzo Settore.

Motivazioni per l’adesione
È del tutto evidente che a monte delle tante crisi locali e mondiali, con le quali tutti dobbiamo fare i conti ogni giorno, ci sono le crisi ambientale e climatica che mostrano l’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo, e un grado di ingiustizia sempre più drammaticamente ampio. È per questo che le crisi della finanza, dell’economia, dell’ambiente e dell’energia non possono essere affrontate singolarmente, ma hanno bisogno di un approccio olistico che abbia come punto di riferimento la sostenibilità ambientale e sociale e i diritti. NeXt per me è questo, la prossima economia, quella del futuro.