Acli
Adiconsum
Adige
Adoc
aipec
Altromercato
Anima
AOI Cooperazione
Arci
Banca Etica
CGIL
Cisl
Cittadinanzattiva
Confcooperative
CSVnet
Cvx
Earth Day Italia
ERShub
Fairtrade Italia
Federcasse
Federconsumatori
Fim - Cisl
First Social Life
Flaei
Fondazione Ebbene
Fondazione Lanza
Fondazione Sodalitas
Forum Nazionale del Terzo Settore
Impronta Etica
Istituto Maria Ausiliatrice
Kyoto Club
Legacoop
LEGAMBIENTE NAZIONALE
Movimento consumatori
Opera Torinese del Murialdo
PEFC Italia
Tor vergata
Transparency International
UCID
UIL -Unione Italiana del Lavoro
Unitelma Sapienza
Vita

greengames.app

Canvas Next

Il problema

“Oggigiorno le persone sono sempre più alla ricerca di soluzioni alla crisi climatica in cui viviamo. Ma di solito, ci vuole impegno, tempo o denaro per aiutare il pianeta, visto che le persone devono pagare di più o cambiare le proprie abitudini per avere prodotti o soluzioni eco-sostenibili. L’anno scorso abbiamo sentito questo problema su di noi e abbiamo deciso di fare qualcosa al riguardo: stavamo cercando qualcosa di facile e divertente per avere un impatto positivo e abbiamo verificato che i clienti hanno bisogno di nuovi prodotti che aiutino l’ambiente attraverso modalità digitali ed innovative.
Per questo abbiamo lavorato a lungo per realizzare dei videogiochi che permettessero alle persone, semplicemente attraverso il loro tempo di gioco, di trasformare il divertimento in una modalità per aiutare l’ambiente. I nostri clienti cercavano di avere un impatto sostenibile principalmente attraverso i loro comportamenti e i loro consumi, oppure attraverso soluzioni come Ecosia, Treedom o Forest.
Mentre lavoravamo per soddisfare questi bisogni con un ottimo prodotto, altre aziende ci hanno contattato perché avevano necessità di realizzare un qualcosa di innovativo, digitale e divertente per le loro iniziative sociali o per promuovere i loro marchi. Dopo aver cercato meglio e aver parlato con altre aziende, abbiamo scoperto una ottima nicchia B2B per i videogiochi mobile come veicolo per scopi educativi, di marketing e di sostenibilità. Negli ultimi mesi abbiamo deciso di renderlo il nostro business model primario poiché è molto importante per la nostra crescita attuale e futura, ha un grande mercato e una bassa concorrenza, e aiuta molte aziende a risolvere i loro problemi di innovazione e digitale. Prima di lavorare con noi le aziende utilizzavano metodi tradizionali di marketing e per l’educazione alla sostenibilità (come nei casi di alcuni nostri clienti che operano nel settore energia e rifiuti) in cui utilizzavano principalmente giornalini e fumetti, ma niente di digitale.”

Offerta di valore

“Fin da quando siamo partiti nel settembre del 2019, il nostro obbiettivo è sempre stato quello di realizzare servizi e prodotti videoludici che siano in grado di divertire le persone e allo stesso tempo di avere un valore positivo sulla nostra società.
Dal punto di vista B2C ciò è facilmente visibile: Aiutare l’ambiente è un qualcosa che spesso risulta difficile per le persone e il valore che vogliamo creare per le persone è direttamente collegato al loro tempo di gioco e riguarda dei costi che dovrebbero sostenere e che invece vengono sostenuti attraverso le loro partite. I nostri utenti amano questo sistema e gli permette di avere un impatto positivo sulla società in diverse modalità, in maniera gratuita e divertente valorizzando il loro tempo di gioco.
Le innovazioni che proponiamo sono diverse e radicali: Vogliamo rappresentare una nuova modalità digitale per aiutare l’ambiente, il primo videogioco ad aver un impatto positivo e reale dando valore al proprio tempo di gioco, e rappresentare una modalità efficiente, innovativa e digitale per i progetti educazionali e di marketing delle aziende. Siamo fiduciosi che il nostro business model possa ritagliarsi uno spazio importante nel settore dei videogiochi mobile viste le sue caratteristiche innovative, e che un giorno possa avere ancora più importanza vista l’innegabile espansione della domanda dei due settori di riferimento.”

Contabilità dell’innovazione

“Stiamo lavorando per collaborare con altre ONG per avere un impatto su molteplici questioni ambientali come la protezione degli oceani dall’inquinamento da plastica in luoghi diversi e la conservazione di diverse specie animali in via di estinzione, in un modo nuovo e giocoso che non si è mai visto prima. Allo stesso tempo, stiamo lavorando per piantare 5.000 alberi entro novembre con l’aiuto dei nostri clienti B2B e il nostro obiettivo principale è piantare 100.000 alberi (e avere un grande impatto anche su altre attività) entro il 2021.
Tutto ciò porta ovviamente a molteplici e diversi benefici social ed ambientali.
I programmi di sostenibilità forestale sono oggi promotori ambientali ampiamente sottovalutati, nonostante i chiari vantaggi economici della piantagione di alberi. Sebbene la maggior parte del loro impatto si trovi nella riduzione dei costi in aree come la purificazione dell’aria e le iniziative sull’inquinamento, forniscono anche milioni di posti di lavoro in tutto il mondo.
Attraverso le nostre partnership con Eden Reforestation Program e Pro Ocean abbiamo la possibilità di supportare numerose famiglie e aiutare intere comunità ad avere un lavoro vero e regolamentato, semplicemente aiutando l’ambiente.”