Acli
Adiconsum
Adige
Adoc
aipec
Altromercato
Anima
AOI Cooperazione
Arci
Banca Etica
CGIL
Cisl
Cittadinanzattiva
Confcooperative
Cristina Leone
CSVnet
Cvx
Earth Day Italia
ERShub
Fairtrade Italia
Federcasse
Federconsumatori
Fim - Cisl
Flaei
Fondazione Ebbene
Fondazione Lanza
Fondazione Sodalitas
Forum Nazionale del Terzo Settore
Impronta Etica
Istituto Maria Ausiliatrice
Kyoto Club
Legacoop
LEGAMBIENTE NAZIONALE
Movimento consumatori
Opera Torinese del Murialdo
PEFC Italia
Tor vergata
Transparency International
UCID
UIL -Unione Italiana del Lavoro
Unitelma Sapienza
Vita

AtelierRiforma

Atelier Riforma

Atelier Riforma è una startup innovativa a vocazione sociale volta a rendere il settore della moda più sostenibile grazie all’economia circolare e alla creatività. Raccogliamo abiti usati da chi vuole disfarsene, diamo loro nuovo valore tramite la lavorazione sartoriale (upcycling) effettuata da una rete di realtà sartoriali da noi creata e li rivendiamo sul nostro e-commerce. Tramite un sistema di tracciabilità assicuriamo la trasparenza del percorso del capo a chi l’ha donato e informiamo l’acquirente sull’impatto positivo sull’ambiente che ha avuto tramite il suo acquisto.
Corso Giacomo Matteotti, 5, 10121 Torino TO, Italia

Raccogliamo abiti usati da privati ed enti, diamo loro nuovo valore tramite la lavorazione sartoriale (upcycling) e li rivendiamo. I capi usati di partenza vengono ricevuti in donazione (in cambio viene dato un buono sconto simbolico per acquistare altri capi di Atelier Riforma). La lavorazione sartoriale viene effettuata dalla nostra rete di professionisti sartoriali (sarti, modellisti, designer, studenti di moda, brand sostenibili, ecc.), fra cui anche sartorie sociali in cui lavorano persone in condizioni di svantaggio economico-sociale. Atelier Riforma funge sia da fornitore che da marketplace per le realtà sartoriali. I prodotti venduti sono in conto vendita e il lavoro sartoriale viene pagato con il 50% del prezzo di vendita, solo quando il capo viene acquistato. Atelier Riforma trattiene il 50% per la fornitura degli abiti usati, per il sistema di tracciabilità, per le attività di marketing e di vendita, compresi packaging e spedizione. Attraverso il nostro sistema di tracciabilità dei capi assicuriamo la trasparenza del percorso del capo a chi l’ha donato e allo stesso tempo informiamo l’acquirente finale sul lavoro sartoriale effettuato e sull’impatto positivo sull’ambiente che ha avuto tramite il suo acquisto.