Acli
Adiconsum
Adige
Adoc
aipec
Altromercato
Anima
AOI Cooperazione
Arci
Banca Etica
CGIL
Cisl
Cittadinanzattiva
Confcooperative
CSVnet
Cvx
Earth Day Italia
ERShub
Fairtrade Italia
Federcasse
Federconsumatori
Fim - Cisl
First
Flaei
Fondazione Ebbene
Fondazione Lanza
Fondazione Sodalitas
Forum Nazionale del Terzo Settore
Impronta Etica
Istituto Maria Ausiliatrice
Kyoto Club
Legacoop
LEGAMBIENTE NAZIONALE
Movimento consumatori
PEFC Italia
Tor vergata
Transparency International
UCID
UIL -Unione Italiana del Lavoro
Unitelma Sapienza
Vita

Prepararsi al Futuro…

all’ Università

Sviluppo sostenibile e nuova economia opportunità di un futuro professionale di economia civile, alla base della lean innovation.

Perché partecipare

Perché il futuro è oggi! Va costruito da subito, fin dall’università, partendo dalla conoscenza degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030, per cogliere le opportunità e strutturare il proprio percorso individuale, professionale e sociale con lo sguardo già rivolto al futuro e la consapevolezza di un “adesso” che va cambiato.

Metodologia

Proponiamo due tipologie di percorso: il primo suddiviso in appuntamenti laboratoriali e il secondo strutturato come hackathon.

Laboratori Prepararsi al Futuro

La struttura del percorso – già inserito nell’offerta didattica dell’Università di Roma Tor Vergata e Università di Roma La Sapienza dal 2015 – è composta da 4 o 5 laboratori di progettazione basati sulla metodologia lean e design business e sullo strumento del Business Model Canvas di Nuova Economia messo a punto dal comitato scientifico di NeXt.

Con la tutorship dei formatori NeXt e di alcuni partner e imprese dei territori, gli studenti approfondiranno l’analisi del contesto, il rilevamento dei bisogni dal basso, targettizzazione e l’offerta di valore legata a un minimo prodotto fattibile.

Hackathon
L’evento hackathon permette a gruppi informali di progettazione, giovani, studenti universitari, di apprendere velocemente l’utilizzo del Business Model Canvas di Nuova Economia e applicarlo subito ai bisogni del proprio territorio, presentati direttamente durante l’evento dalle imprese e gli stakeholder locali.