Acli
Adiconsum
Adige
Adoc
aipec
Altromercato
Anima
AOI Cooperazione
Arci
Banca Etica
CGIL
Cisl
Cittadinanzattiva
Confcooperative
CSVnet
Cvx
Earth Day Italia
ERShub
Fairtrade Italia
Federcasse
Federconsumatori
Fim - Cisl
First Social Life
Flaei
Fondazione Ebbene
Fondazione Lanza
Fondazione Sodalitas
Forum Nazionale del Terzo Settore
Impronta Etica
Istituto Maria Ausiliatrice
Kyoto Club
Legacoop
LEGAMBIENTE NAZIONALE
Movimento consumatori
Opera Torinese del Murialdo
PEFC Italia
Tor vergata
Transparency International
UCID
UIL -Unione Italiana del Lavoro
Unitelma Sapienza
Vita

NeXT Index®

la valutazione d’impatto multidimensionale

la soluzione per Aziende, Enti Locali
e Organizzazioni del Terzo settore
per  misurare e contabilizzare
il proprio impegno di sostenibilità.

Il NeXt Index, indice di Nuova Economia che raggruppa in aree tematiche un set di indicatori di sostenibilità, nasce per restituire a tutti i soggetti una fotografia dell’efficacia di strategie e azioni in ambito sociale e ambientale.

L’elaborazione di questo indice è possibile grazie all’expertise dei 40 associati NeXt che hanno portato le loro diverse competenze all’interno di questo strumento, individuando 6 aree comuni a imprese, enti del terzo settore e amministrazioni pubbliche, e indicatori multidimensionali adatti sia a realtà di piccole dimensioni che grandi.

Il NeXt Index è uno strumento agile e gratuito, compilabile online direttamente da ogni soggetto interessato nella forma del questionario di autovalutazione e subito spendibile anche in fase di rendicontazione non finanziaria, come prima indagine sulle azioni di sostenibilità dell’organizzazione.

La struttura del NeXt Index

Aree

Indicatori

Collegamento strategico
con gli
Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030e con i domini del Benessere Equo e Sostenibile

Le 6 Aree

Area 1 – l’azienda e il governo dell’organizzazione;

Area 2 – le persone e l’ambiente di lavoro;

Area 3 – i rapporti con i cittadini/consumatori;

Area 4 – la catena di fornitura;

Area 5 – i comportamenti verso l’ambiente naturale;

Area 6 i comportamenti verso la comunità locale.

Ogni area è a sua volta composta da cinque indicatori, che approfondiscono ognuno un aspetto rilevante di quell’area.

Come si compila il NeXt Index

1. Registrazione

La procedura di Autovalutazione Partecipata del NeXt Index si effettua online sul nostro sito (per le aziende il sistema rimanderà al portale spinoff di NeXt www.eyeonbuy.org) dopo la registrazione e l’attivazione del profilo utente.

3. Allegati

Il punteggio dovrà essere accompagnato da link e documenti che attestino l’effettivo impegno dell’organizzazione in quel particolare ambito, come un link a pagine web di un progetto specifico, un prodotto di comunicazione, un documento ufficiale o altro materiale utile alla dimostrazione di un impegno strategico in quell’ambito.

l

2. Autovalutazione

Accedendo al proprio profilo si potrà compilare il questionario, si apriranno una dopo l’altra le 6 aree di interesse, dove per ogni indicatore, tutti i soggetti dovranno assegnarsi un punteggio da uno a cinque.

3. Allegati

Il punteggio dovrà essere accompagnato da link e documenti che attestino l’effettivo impegno dell’organizzazione in quel particolare ambito, come un link a pagine web di un progetto specifico, un prodotto di comunicazione, un documento ufficiale o altro materiale utile alla dimostrazione di un impegno strategico in quell’ambito.

Z

4. Invio e Verifica

Una volta compilato il Questionario, il Comitato Etico di NeXt avvierà un processo di validazione prima della pubblicazione online nella sezione Buone Pratiche per la Sostenibilità.

l

2. Autovalutazione

Accedendo al proprio profilo si potrà compilare il questionario, si apriranno una dopo l’altra le 6 aree di interesse, dove per ogni indicatore, tutti i soggetti dovranno assegnarsi un punteggio da uno a cinque.

Z

4. Invio e Verifica

Una volta compilato il Questionario, il Comitato Etico di NeXt avvierà un processo di validazione prima della pubblicazione online nella sezione Buone Pratiche per la Sostenibilità.

Come leggere il punteggio del NeXt Index

Il processo di aggregazione dei punteggi assegnati a ciascun indicatore del NeXt Index utilizza il Mazziotta-Pareto Index (MPI) ponderato. Questa scelta metodologica è stata effettuata per tenere conto degli elementi di variabilità e della ponderazione fra i valori, in una prospettiva di valutazione multidimensionale e partecipata. In altri termini, il punteggio medio totale (per area e complessivo) deve tener conto sia dell’importanza attribuita a ogni suo elemento dagli stakeholder, sia della variabilità orizzontale fra gli stessi, per evitare il rischio che i soggetti che registrano punteggi medi più elevati abbiano anche una differenza consistente dei singoli punteggi.

L’elaborazione dei dati restituisce una serie di numeri, utili a leggere diverse informazioni:

il punteggio totale ottenuto
il punteggio di ciascun indicatore;
i punteggi ottenuti per ogni area;
la percentuale di impegno rispetto ai domini BES – Benessere Equo e Sostenibile
la percentuale di impegno rispetto agli SDGs – Obiettivo di Sviluppo Sostenibile Agenda 2030.

Sono queste percentuali, tra gli elementi più innovativi: rispetto ad altri strumenti di valutazione di impatto socio-economico-ambientale, ciascun indicatore è connotato da un dominio BES e obiettivo sostenibile dell’Agenda 2030. Una prima significativa indicazione per collocare le azioni di aziende, organizzazioni e Enti Locali nelle corrispondenti aree di interesse del BES e su quale dei 17 SDGs vanno a lavorare.

RICHIEDI INFORMAZIONI
SENZA IMPEGNO

Il commento di Leonardo Becchetti

Questa evoluzione permette di posizionare il NeXt Index come uno strumento effettivo di rendicontazione non finanziaria oggettiva, multidimensionale e partecipata, tramite il quale costruire un’adeguata reportistica e la valutazione di impatto del soggetto autovalutato. In questa prospettiva, l’elemento dell’oggettività è centrale, perché permette un confronto nel tempo e nello spazio basato su elementi che superano la discrezionalità interpretativa, spesso non suffragata da adeguata documentazione e le differenti sensibilità, anche caratteriali, dei soggetti che compilano l’autovalutazione.

*Breve bibliografia di approfondimento

Come cambiare l’economia. Strumenti di rendicontazione, progettazione e valutazione multidimensionali e partecipati – L. Becchetti, L. Raffaele, L. Semplici – Rubbettino Editore (2020)

Measuring Well-Being Over Time: The Adjusted Mazziotta–Pareto Index Versus Other Non-compensatory Indices – M. Mazziotta, A. Pareto – Soc Indic Res 136, 967–976 (2018). https://doi.org/10.1007/s11205-017-1577-5

Measuring Social Impact – Nicholls A., Nicholls J., Paton R. in Social Finance, Nicholls A., Emerson J., Paton R. (eds.) – Oxford University Press, Oxford (2015)

Indicators and metrics for social business: a review of current approaches – Bengo I., Arena M., Azzone G., Calderini M – Journal of Social Entrepreneurship, 7(1), pp. 1-24, (2015) http://dx.doi.org/10.1080/19420676.2015.1049286

Measuring Social Value – Mulgan G. – Stanford Social Innovation Review, Summer (2010), http://bit.ly/1l703bU