fbpx
Acli
Adiconsum
Adige
Adoc
aipec
Altromercato
Anima
AOI Cooperazione
Arci
Banca Etica
CGIL
Circolo MCL - Un Paese per Giovani - APS
Cisl
Cittadinanzattiva
Confcooperative
CSVnet
Cvx
Earth Day Italia
ERShub
Fairtrade Italia
Federcasse
Federconsumatori
Fim - Cisl
First Social Life
Flaei
Fondazione Ebbene
Fondazione Lanza
Fondazione Sodalitas
Forum Nazionale del Terzo Settore
Impronta Etica
Istituto Maria Ausiliatrice
Kyoto Club
Legacoop
LEGAMBIENTE NAZIONALE
Lidia Di Vece
Movimento consumatori
Opera Torinese del Murialdo
PEFC Italia
Tor vergata
Transparency International
UCID
UIL -Unione Italiana del Lavoro
Unitelma Sapienza
Vita

5 motivi per non sottovalutare l’importanza del Bilancio Sociale

30 Dic. 2021 | News

Quando si parla di bilancio sicuramente non viene in mente il bilancio sociale, ma  il bilancio di esercizio, questi è infatti il documento che rappresenta la situazione patrimoniale e finanziaria dell’azienda al termine del periodo amministrativo e il risultato economico d’esercizio.

Vi sono però altre forme di bilancio che permettono di andare oltre i numeri strettamente economici dell’azienda e che superano il paradigma che vede il lato finanziario prevalere su qualsiasi altro.

Al crescere infatti della sensibilità dei consumatori e all’attenzione per uno sviluppo differente incentrato sulla capacità di generare oltre che profitto, anche un benessere equo e sostenibile diffuso insieme ad una vita piena per il territorio sono nate altre forme di reportistica come il bilancio sociale.

Che cos’è il bilancio sociale

Il bilancio sociale è uno strumento annuale di rendicontazione, di gestione e di controllo per le aziende che scelgono un approccio socialmente responsabile. Attraverso questo documento l’azienda, oltre a esplicitare la sua identità, i suoi valori e la sua mission, comunica gli impatti economici, sociali e ambientali da essa generati nel territorio in cui opera, allo scopo di rendere trasparente e visibile la sostenibilità delle sue attività ai suoi stakeholder.

La funzione del bilancio sociale non si esaurisce nella sua azione di rendicontazione dei risultati raggiunti nell’anno di riferimento (e in relazione a quello degli anni precedenti), ma è anche orientato alla definizione degli obiettivi futuri da raggiungere.

È un documento pubblico e autonomo, quindi, anche da solo, può esprimere chiaramente l’impatto sostenibile complessivo dell’attività aziendale, anche se, è fondamentale la lettura di questo assieme agli altri documenti di rendicontazione aziendale per avere una visione complessiva e dettagliata.

Nell’immaginario collettivo però il bilancio sociale sembra essere un qualcosa in più rispetto invece al necessario e utile bilancio d’esercizio e che non averlo non rappresenti un danno particolarmente grave. Nonostante spesso questa sia la vulgata nel mondo imprenditoriale è necessario non sottovalutare la ricaduta che il bilancio sociale ha su un’azienda.

Di seguito i cinque motivi per cui è importante non sottovalutare il bilancio sociale.

Il bilancio sociale potenzia il tuo brand

Come abbiamo già detto la sensibilità sta ormai cambiando e tutte le aziende, grandi e piccole, si stanno avvicinando al tema della sostenibilità, in modalità più o meno integrale.

La diffusione del bilancio di sostenibilità va a creare un serio rischio per coloro che non lo producono. Non averlo indebolisce il proprio brand e restituisce al pubblico l’immagine di una azienda poco attenta a questi temi e di conseguenza ad impatto negativo, nonostante a volte questo non sia vero.

Trasparenza per la tua impresa

Se al punto precedente abbiamo sottolineato il rischio di non avere una reportistica non finanziaria, va anche sottolineata l’opportunità che il bilancio sociale può attivare aprendo nuove fette di mercato alle aziende che lo creano.

Decidere infatti di creare un report di questo genere permette di mostrare completamente quello che la propria impresa veramente impatta con le proprie azione e che co-crea con gli stakeholder sul territorio. Elementi che non possono essere letti nel bilancio d’esercizio o nel prodotto o servizio che il consumatore fruisce.

Cura il rapporto con gli altri stakeholders

Proprio il rapporto con gli altri stakeholder rappresenta uno degli asset che potrebbe fornire il bilancio sociale. La costruzione del report, la misurazione della sostenibilità dell’impresa ed eventualmente l’impatto delle sue azioni sono elementi che non possono essere veramente rispondenti e dettagliati se non valutati insieme agli stakeholders del territorio che sono i beneficiari più vicini e più attenti.

L’occasione della creazione del report può portare ad approfondire rapporti, a intessere relazioni e a costruire reti e collaborazioni realmente fruttuose capaci poi di portare a rapporti win win tra impresa e territorio rendendo tutti gli attori maggiormente resilienti.

Il bilancio sociale costruisce rapporti

Se è vero che il bilancio sociale è un’occasione per l’impresa di costruire un rapporto con il territorio e gli attori che lo vivono, è anche vero che i cittadini e le istituzioni sono sempre più attenti alle esternalità negative e positive dell’attività imprenditoriale.

È quindi ormai quasi un requisito fondamentale per aziende che hanno un impatto determinante sul territorio produrre un report affinché i cittadini e le istituzioni non cadano nel caos informativo che potrebbe scatenarsi, ma possano avere dall’impresa una guida alla lettura della propria attività, così da averne un quadro chiaro e coerente, possibilmente in un linguaggio co-costruito con essi.

Il bilancio sociale crea nuove linee creditizie

L’ultimo vantaggio che non va sottovalutato è rappresentato dalle nuove linee creditizie che sempre di più si aprono per aziende attente alla sostenibilità, che monitorano il proprio impegno, l’impatto dei propri progetti e lo mostrano attraverso bilanci di sostenibilità.

Sempre più infatti sono i fondi di investimento internazionali e nazionali che scelgono di puntare sui criteri ESG (Environment, Social e Governance) per valutare l’apertura di finanziamenti alle imprese. Impegnarsi in un bilancio sociale, con una lettura integrale della sostenibilità, rappresenta il primo step fondamentale per raggiungere una certificazione ESG che può garantire di aprirsi ai finanziamenti dell’economia del futuro.

Come abbiamo appena visto il bilancio sociale rappresenta un asset fondamentale per l’azione imprenditoriale, allo stesso tempo esso è ancora uno step ulteriore, ma non sufficiente.

Bilancio finanziario e bilancio sociale/ambientale devono essere sullo stesso piano e non possono essere letti in maniera separata, è per questo che lentamente si sta facendo strada il bilancio integrato.

Esso rappresenta infatti il vero cambiamento di paradigma, quello che porrà l’impatto sociale e ambientale generato da un’impresa allo stesso livello del profitto creato da essa.

Soci sostenitori

Soci sostenitori

Soci sostenitori

Costruisciamo il tuo bilancio sociale

Richiedi qui,
il tuo bilancio sociale

Potrebbero interessarti anche…

Appello della società civile

Appello della società civile

La Società Civile scende in campo! Siamo cittadine e cittadini esponenti di quella società civile che è la spina dorsale di questo paese ed ogni giorno affronta la sfida di creare valore e valori nelle fabbriche, nelle aziende agricole, nel terziario, nelle scuole,...

#Maipiùstragi: NeXt Economia tra le 80 organizzazioni aderenti

#Maipiùstragi: NeXt Economia tra le 80 organizzazioni aderenti

Martedì 5 luglio dalle ore 19 appuntamento in piazza Duca d’Aosta di fronte alla Stazione Centrale. A Milano, per ricordare che la ‘ndrangheta è un problema nazionale. A Milano, per ribadire che le infiltrazioni criminali nell’economia legale sono un’emergenza per la...