La presentazione del volume curato dal prof. Leonardo Becchetti, venerdì 19 a Torino

Le-città-del-Ben-VivereL’Italia, più di altri Paesi, ha subìto gli effetti della crisi finanziaria con una qualità della vita sempre più in discesa.
Eppure vi sono tante eccellenze, tante storie positive di un’altra Italia: efficiente, innovativa, etica, in crescita.
Un’Italia dove i problemi si affrontano e si risolvono.

Il libro La città del Ben-Vivere, curato dall’economista Leonardo Becchetti, raccoglie alcune idee, semplici e al tempo stesso straordinarie, che potranno permettere, in una chiave di autentica valorizzazione del “bene comune” una rivoluzione economica, e civile, a costo zero.

Tra questi il Mob Etico, uno strumento semplice e efficace, nelle mani di tutti i cittadini, di coloro che vogliono essere protagonisti del cambiamento. Gesti semplici, piccole azioni concrete che vogliono far riflettere e smuovere sul grande potere che abbiamo nei nostri portafogli: scegliere e acquistare di conseguenza.
Il Mob Etico ha anche diversi “effetti collaterali”: diffonde i processi partecipativi, favorendo le relazioni e rafforzando i rapporti tra gli abitanti di uno stesso territorio. Spesso lavorare insieme per un obiettivo comune porta alla creazione di un clima di comunità, utile strumento per il rinnovamento delle policy locali nella direzione del perseguimento del Bene comune.

Il capitolo dedicato ai Mob Etici, scritto a quattro mani dal segretario generale NeXt Valentino Bobbio e dal project manager Luca Raffaele, vuole essere un piccolo vademecum per iniziare a sperimentarsi con queste straordinarie forme di partecipazione dal basso, una palestra di democrazia in cui gettare le basi per il nostro futuro.

Sono una quarantina, i contributi raccolti nel volume: addetti ai lavori, studiosi, professionisti hanno voluto dare il loro punto di vista e mettersi al servizio degli amministratori locali con l’obiettivo di partecipare alla rinascita delle nostre città.
Un collage ricchissimo che unisce cooperative di comunità, amministrazione di beni comuni condivisi, fiscalità premiale che stimola le virtù civiche dei contribuenti a costo zero per le finanze pubbliche, tavoli di cooperazione partecipata, acceleratori di capitale sociale per il sud, smart working, finanza etica, soluzioni per il contrasto all’azzardo e molto altro ancora.

Con idee, testimonianze, racconti di: Abruscato, Arena, Becchetti, Bentivogli, Biggeri, Bobba, Bobbio, Borgomeo, Briganti, Cane, Cappellin, Casavecchia, Caselli, Cefaloni, Cellamare, Cellini, Colmegna, Cucculelli, Danani, Dotti, Drezzadore, Fusco Girard, Ganapini, Gatti, Giannola, La Spina, Magatti, Mastrojeni, Meneguzzo, Minervini, Notarstefano, Pais, Pascale, Pelligra, Raffaele, Reni, Riotta, Rossini, Semplici, Sorcioni, Spandonaro, Stoklin, Taffon, Venturi, Vita, Zamagni

Per acquistare La città del Ben-Vivere direttamente dalla casa editrice Ecra