Il gruppo in visita allo stabilimento Gianasso.

Venerdì 28 gennaio una nutrita delegazione di cittadini e consum-attori ha potuto visitare la sede produttiva del Saponificio Gianasso a Campomorone in provincia di Genova.

L’azienda è la produttrice del noto marchio I Provenzali, punto di riferimento per quanto riguarda la produzione di saponi, oli e cosmetici, tutti naturali, biologici ed eco-sostenibili. L’obiettivo altrettanto importante di questa nuova linea di prodotto è quello di valorizzare l’identità artigiana del Saponificio Gianasso e di rendere accessibile al grande pubblico un prodotto di qualità.

Durante questa visita le persone hanno potuto vedere “con i loro occhi” come si fanno saponi e cosmetici, quali materie vengono utilizzate, il clima di lavoro all’interno dell’azienda. A tutti i partecipanti è stato chiesto di compilare un questionario sulla visita e di rilasciare un commento, in questo modo “testimonieranno” l’impegno dell’azienda negli ambiti del rispetto ambientale e lavorativo.

La storia di questa azienda inizia oltre 50 anni fa, in un piccolo laboratorio artigiano, dove Domenico Gianasso, il fondatore di Saponificio Gianasso, trasformò la propria passione in un mestiere producendo i primi saponi artigianali. La Liguria è terra di confine e grazie al vicino porto di Genova, si sono potute sperimentare le prime commistioni tra prodotti locali e altri più esotici, creando prodotti con olio di oliva, cocco e palma.

Dagli anni settanta ad oggi il percorso dell’azienda ha visto crescere il riconoscimento dei propri prodotti sul mercato erboristico e naturale, diventando vero e proprio leader del settore. Oggi la linea de I Provenzali è diventata la proposta di riferimento nel mercato del naturale all’interno della grande distribuzione italiana, confermando che i prodotti delle aziende che scelgono la sostenibilità non sono solo per pochi.

Gianasso srl è la prima azienda ad aver compilato la nuova versione del questionario di autovalutazione Next per la sostenibilità!
Leggetelo, guardate le iniziative e i progetti che l’azienda porta avanti e lasciate il vostro commento, in questo modo potremo sostenere un’azienda tra le eccellenze italiane che vuole essere ogni giorno un po’ più sostenibile.
Vai al questionario di autovalutazione.